Der Sonnenwinkel Kärntens
Freizeitplaner + Wetter-Guide
Klopeiner See - Südkärnten
  • Inverno
  • Autumno
  • Estate
  • Primavera
  • Bilder
  • Videos
  • Karten
  • Winterlust
    Die vier Jahreszeiten
  • Slideshow anhalten/starten
  • Monte Hemmaberg

    Il monte Hemmaberg, con le sue caratteristiche rocce striate, è riconoscibile in lontananza dalla valle Jauntal. Scoprite qualcosa di più sugli scavi archeologici, i pellegrinaggi, la grotta di Santa Rosalia (Rosaliengrotte) e il significato religioso del comprensorio.

    L’Hemmaberg è una lunga dorsale delle Prealpi Caravanche (843 m), che scende a picco verso nord offrendo uno splendido panorama sulla valle Jauntal e sul monte Saualpe. Un breve sentiero conduce dal parcheggio a un pianoro appena sotto la vetta, svelando antiche fondazioni e murature. Qui gli scavi iniziati nel 1978 hanno portato alla luce uno dei più imponenti santuari di epoca tardo-antica dell’Europa centrale. Si tratta di un complesso di cinque chiese datate tra il V e il VI secolo d.C. con annessi ospizi e alloggi. I primi insediamenti sul monte si ebbero probabilmente in epoca neolitica, ma furono i Celti a dar vita qui a un insediamento stabile dedicandolo alla divinità Jovenat Juenna. Quando il Norico divenne provincia romana, la popolazione si spostò a valle.

    L’accesso al sito è gratuito e sono presenti tavole informative. Le mura regolari, ricostruite per dare un’idea della pianta originaria degli edifici, sono protette da un tappeto erboso. All’interno delle mura il pietrisco marmoreo simboleggia l'antico pavimento a mosaico, mentre il pietrisco di roccia calcarea rossiccio simboleggia l’originario pavimento in terracotta. Le lastre di pietra a spacco di colore grigioverde indicano, invece, le tombe laddove non esistono più i coperchi originari. I mosaici e i piccoli reperti sono esposti al Museo archeologico Hemmaberg Juenna di Globasnitz.

    Il santuario sull’Hemmaberg risale al 1500. Un affresco e un dipinto a olio raffigurano il miracolo di Santa Emma: un giovane rimane illeso dopo essere stato gettato dal patrigno da una rupe scoscesa nel 1601.

    La grotta sul monte Hemmaberg presenta un'apertura sul soffitto roccioso che ricorda la tomba rupestre di Santa Rosalia a Palermo. Per questo motivo un prete fece scolpire una statua in pietra della Santa proprio in questa grotta. Dopo la peste del 1680 gli abitanti della valle Jauntal eressero una cappella in onore di Santa Rosalia, per ringraziarla di essere sopravvissuti all’epidemia. Ancora oggi si celebra la festa di Santa Rosalia (Rosalienkirchtag). L’acqua che sgorga dalla grotta di Santa Rosalia possiede proprietà curative.

    Orari di apertura & prezzi

    Aperto tutto l'anno. L'accesso è gratuito.


    Contatti

    Museo Globasnitz
    9142 Globasnitz 13
    Tel. +43(0)4230/20046